Pubblica Amministrazione: firmato l’accordo quadro sul contratto

Roma 30 novembre 2016

E’ stata siglata, dopo 8 anni di blocco della contrattazione nei settori della pubblica amministrazione, un’importante intesa con la quale il Ministero della Funzione Pubblica e CGIL, CISL e UIL hanno posto le basi per una ripresa dei negoziati per i rinnovi contrattuali in tutti settori ed i comparti e che, inoltre, rilancia il ruolo della contrattazione collettiva che negli ultimi anni era stato resa marginale per la crescente ingerenza della legge.

È un’intesa che rappresenta una svolta storica e fornisce indirizzi per una forte innovazione normativa da realizzare nei prossimi rinnovi contrattuali e che valorizza il ruolo e contributo del sindacato e delle rappresentanze dei lavoratori nei luoghi di lavoro. Si tratta quindi di una completa inversione di rotta dopo una fase di eccessiva rilegificazione del rapporto di lavoro. Continue reading “Pubblica Amministrazione: firmato l’accordo quadro sul contratto” »

Posizioni economiche ATA, finalmente sbloccata la procedura

 Il Miur ha emanato la nota 5083 del 22.2.2016 con la quale l’amministrazione comunica la riattivazione della funzione relativa al flusso telematico che consentirà – finalmente – l’invio delle nuove “posizioni economiche” del personale ATA con decorrenza economica dal 1° gennaio 2015. Si sblocca così, dopo più di un anno, la questione che ha visto la Cisl Scuola effettuare ripetuti interventi in tal senso, a partire dalla “diffida” spedita al MEF il 3 febbraio di un anno fa. Il pagamento e il ripristino delle “posizioni economiche” non liquidate era uno degli obiettivi della campagna di mobilitazione che Cisl Scuola, Flc Cgil, Uil Scuola, Snals Confsal, Gilda Unams hanno rilanciato in questi giorni (vedi le affollate assemblee unitarie in orario di servizio del personale ATA che si sono tenute in tutta Italia venerdì scorso, 19 febbraio). Parte bene, così, la “vertenza” per sollecitare l’amministrazione a rispettare gli impegni assunti nell’incontro del 22.10.2015 (svoltosi al termine della manifestazione nazionale del personale ATA a Roma davanti al MIUR), impegni ancora disattesi e che assumono per la specifica area un
carattere di assoluta e specifica urgenza.

Area V – C.I.R. : determinazione del fondo regionale.

Il 9 febbraio scorso è stato sottoscritto dalle OO.SS. Regionali il contratto integrativo sulla retribuzione di posizione e di risultato relativo allo scorso anno scolastico.  Le Organizzazioni sindacali hanno chiesto all’Ufficio Scolastico Regionale di dare seguito al pagamento degli incarichi aggiuntivi degli anni pregressi a partire dal 2012/2013 stabiliti in precedenti contratti integrativi e sottoscritti ad ottobre del 2015.

C.I.R. 2014 2015

Area V – Dirigenza Scolastica: Contratto integrativo regionale.

In data odierna le OO.SS. Regionali hanno siglato il C.I.R. per il personale dell’Area V in relazione alla determinazione e all’utilizzo del fondo regionale per la retribuzione di posizione e di risultato in riferimento aI bienno – 2012/2013 e 2013/2014.

Gli importi attribuiti sono stati suddivisi per il numero di dirigenti scolastici in effettivo servizio nella nostra Regione.

C.I.R. Liguria 2012 13

C.I.R. Liguria 2013 14

 

Mobilitazione per il rinnovo del contratto e mantenimento degli scatti.

Le Segreterie Territoriali Flc Cgil – Cisl Scuola – Uil Scuola – Snals Confsal hanno calendarizzato una serie di assemblee per tutto il personale Docente e Ata della Provincia di Genova a sostegno della campagna di mobilitazione #sbloccacontratto.  

La mobilitazione avviata dalle OO.SS. è in difesa del diritto di tutti noi ad avere un sistema di istruzione e ricerca efficace con reali investimenti volti a garantire una adeguata formazione e un salario adeguato ai lavoratori del settore. Dal Governo tante le promesse, molti i “trabocchetti”, nulle le risorse aggiuntive.

Calendario Assemblee

woolrich parka

Domanda disoccupazione

  • Con la scadenza dei contratti fino al termine delle lezioni giunge il momento, per il personale precario, di attivare le procedure necessarie per accedere ai trattamenti di disoccupazione. Un aiuto nel definire la propria personale situazione e nel far fronte ai necessari adempimenti, presso le nostre sedi territoriali e presso gli uffici locali del patronato INAS – CISL.
  • Ricordiamo che la domanda volta a ottenere il pagamento dell’indennità deve essere prodotta, esclusivamente in via telematica, entro due mesi e otto giorni dalla cessazione del rapporto di lavoro.                             aspi_miniaspi

 

brought back all things pink
canada goose outlet The Garden Collection by H New eco friendly collection

you will be treated like Moroccan royalty
Isabel marant schuheURGENT message on Fashion F

Permessi per studio 2014, domande entro il 15 novembre

Scadono il 15 novembre i termini per le domande di usufruire dei permessi per motivi di studio per il 2014. L’USR ha diffuso una nota inviata a tutte le scuole richiamando i contenuti del Contratto Integrativo Regionale, nel quale abbiamo concordato che possano fare domanda, con riserva, anche coloro che hanno in corso l’iscrizione ai TFA o ai PAS. L’USR ha diffuso anche un modello della domanda, che il personale docente e ata deve presentare alla scuola di servizio (i Dirigenti Scolastici interessati a fruire dei permessi la inviano invece direttamente all’USR).

Sul sito della Cisl Scuola nazionale altre notizie sull’argomento.

 

Fits very nicely in the small of my back
chanel espadrilles Football jerseys at lowest prices with unlimited Twill lettering free

4 features as a successful designer shooter
woolrich jackenHow to choose the best CAD drafting service provider

Permessi per motivi di studio, domande entro il 15 novembre

E’ stato sottoscritto il 24 ottobre scorso il contratto regionale sulla fruizione dei permessi per motivi di studio (150 ore) per l’anno solare 2012. La domanda di concessione di permessi deve essere presentata, per il personale dirigente, al Direttore Generale dell’Ufficio Scolastico regionale, e per il personale docente, educativo e ATA con nomina a tempo indeterminato e determinato, nonché per i docenti di religione cattolica di cui all’art. 1, al Dirigente dell’ Ambito Territoriale competente, tramite il Dirigente Scolastico della scuola di servizio, entro il 15 novembre. I Dirigenti scolastici trasmettono tali domande agli Ambiti Territoriali Provinciali entro il 20 novembre.

In allegato il testo del Contratto Regionale e il modello di domanda.

it definitely pays to be different
isabel marant shoes F2F campaign launches at Mercedes

They take the act of selecting a handbag very seriously
valentino shoesNike LeBron 8 V2 Black White Red 2011 Edition