Il 23 maggio 1992, la mafia uccide il giudice Giovanni Falcone, che stava per diventare Procuratore Nazionale Antimafia.
Cinquantasette giorni dopo, il 19 giugno, Cosa nostra colpisce anche Paolo Borsellino, il magistrato che, con Falcone, aveva fatto parte del pool antimafia e costruito l’impianto del maxiprocesso di Palermo aperto nel 1986.
Sono passati 28 anni da quel giorno terribile.

“I mafiosi, nel progettare l’assassinio dei due magistrati, non avevano previsto un aspetto decisivo: quel che avrebbe provocato nella società. Nella loro mentalità criminale, non avevano previsto che l’insegnamento di Falcone e di Borsellino, il loro esempio, i valori da loro manifestati, sarebbero sopravvissuti, rafforzandosi, oltre la loro morte: diffondendosi, trasmettendo aspirazione di libertà dal crimine, radicandosi nella coscienza e nell’affetto delle tante persone oneste“

Nelle parole del Presidente Mattarella la conferma di come il loro ricordo nella nostra società sia fortemente radicato.
NON VI DIMENTICHEREMO MAI!

Bando per docenti su progetti nazionali presso l’USR Liguria a.s. 2019 -20.

L’ Ufficio Scolastico Regionale ha pubblicato sul proprio sito la procedura per la selezione di personale docente da destinare ai progetti nazionali ai sensi dell’art. 1 comma 65, legge n. 107 del 2015 per l’anno scolastico 2020/21. Tutte le informazioni relative al numero dei posti, alle attività riconducibili alle diverse aree di intervento progettuale, ai tempi di presentazione della domanda, alla modalità di partecipazione e alla selezione sono reperibili nel decreto disponibile in allegato insieme al modello di domanda da presentare.

Buon 1° MAGGIO 2020 da tutta la CISL SCUOLA LIGURE

“Il Lavoro in Sicurezza: per Costruire il Futuro”: è questo lo slogan che CGIL, CISL e UIL hanno scelto quest’anno per la giornata del Primo Maggio. In seguito al protrarsi dell’emergenza COVID-19, le tre Confederazioni hanno già comunicato nei giorni scorsi l’annullamento della manifestazione nazionale prevista quest’anno a Padova, ma lanceranno una grande campagna di informazione sul tema della tutela della salute e del rispetto del protocollo sulla sicurezza in tutti i luoghi di lavoro. I tre leader delle Confederazioni, Landini, Furlan e Barbagallo parteciperanno il Primo Maggio in diretta alle 12,20 su Rai Tre ad uno speciale del Tg3 sui temi del lavoro, della ripresa produttiva e dell’emergenza sanitaria. In serata i tre leader parteciperanno sempre su Rai Tre, al grande evento musicale, in programma dalle 20,00 alle 24 ,00 , realizzato dalla Rai e promosso da Cgil Cisl Uil con collegamenti, riflessioni e testimonianze sul lavoro e tanti ospiti musicali che suoneranno dal vivo selezionati da iCompany con la direzione artistica di Massimo Bonelli.

Settant’anni della Cisl: 30 aprile 1950 – 30 aprile 2020.

Il 30 aprile la CISL compie settant’anni. Furlan: “Ripartire dagli stessi valori per guardare al futuro con coraggio e fiducia”

Celebriamo questo nostro Anniversario in un momento grave e difficile, alla vigilia di un Primo Maggio che, nonostante l’assenza di cortei e manifestazioni di piazza, sarà un segnale di forte unità, di solidarietà e di speranza per tutto il mondo del lavoro”. Così la segretaria generale Annamaria Furlan nella lettera a iscritti e delegati con cui ricorda la ricorrenza dei settant’anni dalla fondazione della CISL, avvenuta il 30 aprile 1950 al Teatro Adriano di Roma. “La nostra mente ed il nostro cuore – scrive la Furlan – sono rivolti alle tante vittime del Coronavirus, alle famiglie spezzate che piangono i loro cari, ai medici, agli infermieri, a tutto il personale della sanità e della Protezione civile che in queste settimane terribili si sono prodigate per salvare tante vite umane”.
Settant’anni fa, la Cisl seppe indicare ad un Paese uscito a pezzi dal conflitto mondiale, la strada della rinascita civile e delle necessarie riforme economiche e sociali, ponendo al primo posto i diritti della persona, la dignità e la sicurezza del lavoro, la costruzione dell’Europa, l’unità tra Nord e Sud, l’inclusione sociale, la lotta alla povertà. Oggi come allora – conclude la Furlan – dobbiamo ripartire dagli stessi valori, per tornare a guardare al futuro con coraggio e fiducia”.

Concorsi e procedura abilitante pubblicati in G.U.

Pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale n. 34 di oggi i Bandi dei concorsi e della procedura abilitante,di seguito i Link specifici per ogni tipologia:

Procedura straordinaria, per esami, finalizzata all’accesso ai percorsi di abilitazione all’insegnamento nella scuola secondaria di primo e secondo grado su posto comune. (Decreto n. 497).

Concorso ordinario, per titoli ed esami, finalizzato al reclutamento del personale docente per i posti comuni e di sostegno della scuola dell’infanzia e primaria. (Decreto n. 498)

Concorso ordinario, per titoli ed esami, finalizzato al reclutamento del personale docente per posti comuni e di sostegno nella scuola secondaria di primo e secondo grado. (Decreto n. 499)

Procedura straordinaria, per titoli ed esami, per l’immissione in ruolo di personale docente della scuola secondaria di primo e secondo grado su posto comune e di sostegno. (Decreto n. 510)

V° CICLO TFA Sostegno

In allegato la nota odierna con cui il ministro dell’Università comunica le nuove date per lo svolgimento delle prove di accesso al V ciclo del TFA sul sostegno.
Le date sono le seguenti :

22 settembre 2020 prove scuola infanzia;
24 settembre 2020 prove scuola primaria;
29 settembre 2020 prove scuola secondaria di I grado;
1° ottobre 2020 prove scuola secondaria di II grado

Compilazione domanda mobilità

Per far fronte in questo periodo di emergenza alla necessità di assistenza per i nostri iscritti alla compilazione della domanda di mobilità, abbiamo concertato con tutti gli uffici Cisl Scuola della Liguria una metodologia di assistenza online. Di seguito gli indirizzi email suddivisi per provincia:
Genova cislscuola.genova.tigullio@cisl.it
Savona/Imperia cislscuola.imperiasavona@cisl.it
La Spezia cislscuola.spezia@cisl.it

N.B.SCRIVERE nell’OGGETTO:RICHIESTA ASSISTENZA DOMANDA MOBILITA’ indicando anche il nome e cognome ed il numero di cellulare.