Gissi: contrattare sulla mobilità è scelta giusta, utile e coerente. Non si facciano regali al Governo

lena-gissi1-cdff2cd872631aa0a6c77e0285ed139f-200x200-75-cropLa trattativa in corso sulla mobilità non è un cedimento né un avvallo ai contenuti della legge 107, ma l’esatto contrario. Se riusciremo a concluderla nel pieno rispetto dei punti di intesa fin qui raggiunti avremo ridotto certamente l’impatto negativo di norme che non ci piacciono, su cui continua il nostro impegno per ottenere modifiche, ma che nel frattempo esistono: conviene a qualcuno lasciare che l’Amministrazione sia messa in condizione di applicarle, indisturbata, così come sono scritte nella legge? Sicuramente non alle lavoratrici e ai lavoratori della scuola, che sanno bene come le contestatissime disposizioni su ambiti e chiamata siano frutto della 107, non di una trattativa contrattuale.
Contrattare ci dà invece l’opportunità di riprenderci spazi di intervento su una materia come la mobilità, che per sua natura va disciplinata in via negoziale e che non si capisce perché dovremmo regalare a interventi unilaterali del Ministero. Non regge, sul piano logico prima ancora che politico, la tesi per cui occorrerebbe concentrare ogni sforzo su altri versanti, soprattutto su quello di iniziative referendarie. Ammesso che sia questa la via da imboccare, e a prescindere dai suoi possibili esiti, i suoi tempi di percorrenza sarebbero tali da non avere nell’immediato alcuna incidenza. Trasferimenti e passaggi si farebbero, nel frattempo, applicando sic et simpliciter ciò che sta scritto, nero su bianco, nella legge. Davvero un grande risultato!
Le storture della legge 107 non si correggono con le chiacchiere, ma lavorando sodo sul terreno che è tipico dell’azione sindacale, quello della contrattazione: è quello che stiamo facendo, insieme a tutte le organizzazioni presenti al tavolo di trattativa. Lo riteniamo un dovere verso i lavoratori che rappresentiamo e un atto di coerenza con la battaglia che stiamo conducendo da mesi, e che continua, contro un’idea sbagliata di scuola.
Altri preferiscono prendere di mira i sindacati che contrattano, riproponendo con monotonia l’unica musica che conoscono. Dividere in nome dell’unità è da sempre il loro sport preferito. Un sindacato vero non diserta mai la contrattazione: la rivendica e la esercita. E ci pensa su almeno tre volte prima di indicare come nemico da battere le altre organizzazioni. Infatti chi sta prendendo di mira la trattativa in corso, con nessun rispetto per la realtà e pochissimo per la logica, non è un sindacato, è qualcos’altro.
Roma, 3 febbraio 2016
Lena Gissi, segretaria generale Cisl Scuola

Modello competenze Neoassunti

Rendiamo disponibile il modello “Il bilancio competenze iniziali “che i docenti neo-immessi in ruolo possono compilare con l’aiuto del proprio tutor. Il documento in formato word è stato messo a punto dal Miur lo scorso 3 dicembre dalla Direzione Generale per il Personale Scolastico.In attesa dell’apertura della piattaforma “Neoassunti 2015/2016”, la compilazione del Bilancio delle competenze, darà avvio al proprio percorso formativo. La sua stesura tramite la piattaforma INDIRE oltre ad effettuare un’analisi e riflessione sul proprio percorso formativo, permette di elaborare, in formato digitale, il proprio portfolio professionale 

Cessazioni dal servizio

Trattamento di quiescenza – Inoltro istanze POLIS Si comunica che il termine finale previsto per il 22 Gennaio 2016, per la presentazione, da parte del personale Docente ed A.T.A, delle domande di collocamento a riposo avente decorrenza 1° Settembre 2016, è stato prorogato al 26 Gennaio 2016

Trattamento di quiescenza – Inoltro istanze POLIS “Opzione donna” come indicato nella nota prot. n. 41367 del 30 dicembre 2015, è disponibile l’istanza POLIS per la presentazione della domanda di cessazione “Opzione donna”.
Il termine finale di presentazione dell’istanza è fissato per il 15 febbraio 2016

Cambiare le pensioni dare lavoro ai giovani.Il 17 dicembre assemblee delegati

Un documento unitario di Cgil,Cisl e Uil con le proposte di modifiche della Legge Fornero sulle pensioni sarà portato al voto di tre assemblee dei delegati che si terranno in contemporanea giovedì 17 dicembre a Torino, Firenze e Bari. E’ stato deciso dai tre segretari Susanna Camusso, Annamaria Furlan e Carmelo Barbagallo, a Riccione, dove si è tenuta la Conferenza nazionale organizzativa programmatica della Cisl. Le proposte di modifica alla Legge Fornero saranno presentate ai delegati nel corso di tre assemblee che si svolgeranno in contemporanea il 17 dicembre al Nord, al Centro e al Sud. All’assemblea di Torino sarà presente Furlan; a Firenze ci sarà Camusso e a Bari Barbagallo. Al termine dell’incontro i delegati saranno chiamati a votare il testo

Fase C – Disponibilità posti

Disponibilità posti per scuola primaria
pdf Disponibilità posti scuola_primaria_per_convocazione_del__25-11-15 243

Disponibilità posti per scuola secondaria di I grado
pdf Disponibilità posti_scuola_secondaria_primo_grado_organico_potenziato

Posti scuola secondaria di II grado su organico potenziato
pdf Posti_scuola_secondaria_di_II grado_su_organico_potenziato

Manifestazione 28 Novembre

_piccolaLe categorie della scuola hanno deciso di proseguire la mobilitazione unitaria avviata nei mesi scorsi, unendola a quella del pubblico impiego. Nello specifico del nostro comparto, riteniamo che le tante criticità della legge sulla scuola vadano corrette e le professionalità del mondo dell’istruzione vanno valorizzate attraverso un contratto innovativo e l’esercizio della contrattazione.Tutti i settori pubblici e della scuola chiedono al Governo di cambiare le scelte che unilateralmente ha inserito nella Legge di stabilità 2016, mortificando sia la dignità professionale che la condizione economica dei lavoratori.

Calendario convocazioni assegnazioni di sedi fase C

Calendario delle convocazioni per le assegnazioni di sede ai beneficiari di proposta di assunzione a tempo indeterminato di cui alla fase C”  sono convocati nelle date e nelle sedi sottoelencate: in allegato le indicazioni del MIUR

 provincia di Genova: 24 e 25 novembre 2015 presso
o Liceo Classico “D’ORIA” – Via Diaz, 8  Genova (scuole secondarie I – II grado);
o al Vittorio Emanuele Ruffini, L.go Zecca 4 Genova (scuole primarie).
provincia di Imperia: 25 e 27 novembre 2015 presso
o Ambito territoriale di Imperia, Viale Matteotti, n.145 Imperia
provincia di La Spezia : 24 e 25 novembre 2015 presso
o Ambito territoriale di La Spezia, Viale Italia, n.87 La Spezia
 provincia di Savona: 26 novembre 2015 presso
o Ambito territoriale di Savona, Corso Italia, n. 1 – Savona

L’assunzione dovrà avvenire ENTRO il 01/12/2015, pertanto potrà avvenire anche il giorno stesso della scelta della sede.
Questo risolve il problema che si sarebbe posto per gli assunti in fase C che rinunciavano alla supplenza prima della convocazione e che sarebbero rimasti una settimana senza stipendio.
Richiesta differimento presa servizio indicazioni operative.

Per informazioni più dettagliate circa gli orari e la distribuzione per gradi di scuola delle operazioni si rinvia ai seguenti link provinciali:
GENOVA  IMPERIA   LASPEZIA    SAVONA