Indicazioni operative per l’individuazione dei docenti trasferiti o assegnati agli ambiti territoriali e conferimento degli incarichi

La procedura di individuazione dei docenti trasferiti o assegnati agli ambiti si compone di due distinte fasi:

  • una prima fase (cfr. commi 79-82 della Legge) per l’individuazione dei docenti da assegnare alle istituzioni scolastiche, sulla base dei criteri espressi da ciascun dirigente scolastico in conformità al Piano triennale dell’offerta formativa e al Piano di miglioramento;
  • una seconda fase (cfr. comma 82 ultimo periodo della Legge) per l’individuazione e l’assegnazione dei docenti alle scuole da parte degli Uffici scolastici regionali nei casi residuali in cui la prima fase non abbia consentito di provvedervi.Nella prima fase, i dirigenti scolastici:
  • individuano un numero congruo di criteri, indicativamente da tre a sei, anche in ordine di priorità, coerenti con il Piano triennale dell ‘offerta formativa e il Piano di miglioramento,corrispondenti alle competenze richieste per l’individuazione dei docenti:
  • pubblicano sul sito istituzionale della scuola, a partire dal:
  • 29 luglio (infanzia e primaria);
  • 6 agosto (scuola secondaria di primo grado);
  • 18 agosto (scuola secondaria di secondo grado)

Sempre con riguardo alla prima fase, i docenti possono:

  • caricare nell’apposita sezione del sito Istanze On Line, nella quale troveranno, inserito un modello predefinito, il proprio CV dal :
  • 29 luglio al 4 agosto per la scuola dell’infanzia e la scuola primaria;
  • 6 al 9 agosto per la scuola secondaria di primo grado;
  • 16 al 19 agosto per la scuola secondaria di secondo grado;
  • presentare la propria candidatura ad una o più istituzioni scolastiche dell’ambito di destinazione secondo le modalità indicate nei singoli avvisi, evidenziando la classe di concorso e specificando la corrispondenza ai criteri indicati nell’avviso. L’invio della candidatura via e-mail alla istituzione scolastica costituisce preventiva dichiarazione di disponibilità ad accettare la proposta di incarico, ferma restando la possibilità di optare tra più proposte (cfr. comma 82 della Legge);
  • partecipare agli eventuali colloqui, in presenza o in remoto, per illustrare il proprio CV e acquisire informazioni utili per scegliere tra le diverse scuole;
  • optare, nel caso in cui ricevano una proposta di incarico da diverse scuole, tra una di esse,nel rispetto dei tempi e delle modalità fissati dai singoli avvisi.

Nella seconda fase, ai sensi della normativa vigente, i docenti non assegnati ad alcuna Istituzione scolastica perché le loro candidature non hanno trovato accoglimento o perché non ne hanno presentate o perché il Dirigente scolastico non ha pubblicato il relativo avviso, sono assegnati dagli Uffici Scolastici Regionali alle istituzioni scolastiche.

NOTA MIUR.AOODPIT.REGISTRO UFFICIALE(U).0002609.22-07-2016

Utilizzazioni e assegnazioni provvisorie, a.s. 2016/17: ufficiali le date per le domande

Il Miur ha ufficializzato – attraverso la nota 19976 del 22.7.2016 – le date di scadenza entro cui il personale interessato dovrà presentare le domande di utilizzazione e di assegnazione provvisoria per l’a.s. 2016/17:

•    dal 28 luglio al 12 agosto 2016, personale docente della scuola dell’infanzia e della primaria (tramite “istanze on line”);
•    dal 18 al 28 agosto 2016, personale docente della scuola secondaria di I e II grado (tramite “istanze on line”);
•    dal 25 luglio al 5 agosto 2016, personale educativo e docenti di religione cattolica (modalità cartacea, utilizzando i moduli che saranno messi a disposizione nella sezione modulistica dello spazio “mobilità 2016/17” del sito MIUR);
•    entro il 20 agosto 2016, personale ATA.

Le operazioni di utilizzo e assegnazione provvisoria saranno avviate, per ciascun ordine di scuola, dopo l’assegnazione alle sedi di servizio dei docenti titolari di ambito territoriale a seguito di mobilità e dopo l’assegnazione agli ambiti dei docenti neo immessi in ruolo. Le operazioni relative all’utilizzo nelle discipline specifiche dei licei musicale avranno luogo a partire dal 16 agosto.

Utilizzazioni e ass. provv.-Slittano al 26 i trasferimenti di infanzia e primaria

Nell’informativa che si è svolta ieri mattina al Miur, l’amministrazione ha finalmente comunicato

  • la tempistica per la presentazione delle domande di utilizzazioni e assegnazioni provvisorie per l’a.s. 2016/17;
  • lo slittamento al 26 luglio della pubblicazione dei trasferimenti interprovinciali di infanzia e primaria.
    In materia di utilizzazioni e assegnazioni provvisorie, il Miur emanerà urgentemente – insieme alle indicazioni per la “chiamata diretta” dei docenti dagli ambiti alle scuole – anche la nota agli USR con l’Ipotesi di CCNI siglato lo scorso 15 giugno, in corso di certificazione, e le date della procedura.
    Questa la tempistica per i docenti interessati (che dovranno presentare le domande esclusivamente “on line”):
  • scuola dell’infanzia e primaria – dal 28 luglio al 12 agosto 2016
  • scuola secondaria di I e II grado – dal 18 agosto al 28 agosto 2016

Il personale ATA potrà invece presentare la domanda (in modalità cartacea) dalla pubblicazione dei movimenti e fino al 20 agosto 2016.

Chiamata diretta: queste le probabili indicazioni del MIUR alle scuole

Nell’incontro di informativa, svoltosi ieri mattina al MIUR, il Capo Dipartimento, ha illustrato i contenuti di una nota, che dovrebbe essere emanata urgentemente, con la quale l’amministrazione fornirà indicazioni alle scuole per l’individuazione, ai sensi dei commi da 79 a 82 della legge 107/2015, dei docenti titolari di ambito a cui assegnare l’incarico triennale su sede. Si tratta di indirizzi comuni validi per l’a.s. 2016/17 che “potranno” essere utilizzati dai dirigenti scolastici e che sono prescrittivi solo per quanto riguarda i termini di chiusura delle relative operazioni (in merito, pubblichiamo una specifica tabella con la tempistica dell’intera procedura, passibile comunque di modifiche e/o aggiustamenti).
La sequenza delle operazioni dovrebbe prevedere due fasi: Continue reading “Chiamata diretta: queste le probabili indicazioni del MIUR alle scuole” »

Assegnazione dei docenti agli ambiti: salta la trattativa.

Insegnanti, ambiti e scuole: salta la trattativa. Impossibile accettare che la scuola diventi un mercato dei titoli, Grave la responsabilità del ministro.
Non trova una positiva conclusione la trattativa sull’assegnazione dei docenti dagli ambiti alle scuole, sebbene oggi ci sia stato accordo sulle procedure.
Il negoziato è saltato a causa dell’inflazione di requisiti che il Miur avrebbe preteso di inserire nell’accordo.
Un atteggiamento arrogante che contraddice l’intesa politica raggiunta nei giorni scorsi e le premesse su cui è stata costruita facendo venir meno le garanzie di imparzialità delle procedure concordate.
Si vuole trasformare la scuola in una sorta di mercato delle competenze più disparate: “dagli incarichi organizzativi alla progettazione per bandi ai collaboratori del dirigente scolastico”. Continue reading “Assegnazione dei docenti agli ambiti: salta la trattativa.” »