Scrima: la ministra suoni la sveglia a Renzi.

La ministra Giannini dice che saremo interlocutori importanti se avremo la bontà di leggerci il disegno di legge sulla scuola. Noi la bontà ce l’avremmo senz’altro, se solo ce lo rendessero disponibile. Così come siamo prontissimi a ogni confronto, peccato che finora il governo ne abbia sempre voluto fare a meno, nella sua ostentata presunzione di autosufficienza.
Si rassicuri comunque la ministra, siamo talmente buoni da aver letto e riletto tutte le bozze del ddl fin qui circolate; siamo anche in grado, casomai ne avesse bisogno, di indicarle non solo i contenuti dei singoli articoli, ma anche tutte le variazioni che dal 12 marzo a oggi le diverse bozze riportano, sintomo inequivocabile di idee tutt’altro che chiare.
Piuttosto che invitare i sindacati a leggere testi che non ci sono, solleciti il suo premier a rendere di pubblico dominio il disegno di legge, e di farlo al più presto; anche perché quando si impiegano tempi biblici a rendere note decisioni che dovrebbero essere già prese, la richiesta di discutere in tempi rapidi rivolta al Parlamento rasenta l’impudenza.

Roma, 27 marzo 2015

Francesco Scrima, segretario generale Cisl Scuola

Bando 24 mesi personale ATA

Il MIUR – con nota 8151 del 13.3.2015, inviata ai Direttori Generali Regionali – fornisce le annuali indicazioni per l’indizione dei concorsi per titoli relativi ai profili professionali dell’area A e B del personale a.t.a. (ex art. 554 del Decreto Legislativo 297/94 e O.M. 21 del 23.2.2009).
Tutti i modelli vanno trasmessi in modalità cartacea con raccomandata A/R o tramite PEC all’Ambito territoriale della provincia di interesse, mentre solo il modello G di scelta delle sedi in cui si richiede l’inclusione nelle graduatorie di circolo o istituto di prima fascia dovrà essere inoltrato tramite Polis, entro una scadenza che sarà comunicata successivamente e che sarà uguale per tutta Italia.
I modelli di domanda (allegati B1, B2F e H)

Cantonate geografiche: un libro di Riccardo Canesi.

Viene presentato
                                                 Venerdì 27 febbraio 2015 alle ore 17,00
                                       presso Palazzo Verde – Via del Molo, 65 – Genova
il libro di Riccardo Canesi dal titolo
“MUCCHE ALLO STATO EBRAICO
SVARIONI DA UN PAESE A SCARSA CULTURA GEOGRAFICA” .
Prendendo lo spunto d un centinaio di strafalcioni, davvero esilaranti, l’autore scrive un manuale di geografia ambientale, o ecologia, trattando tutti i temi della disciplina, dall’economia all’astronomia, dalla climatologia alla politica e alla storia. Prefazione di Carlo Petrini, postfazione di Gino De Vecchis.
Parteciperanno con l’autore:
Santo Grammatico (Presidente di Legambiente Liguria), Stefano Salvetti (Presidente regionale Adiconsum) Graziella Galliano (Professore ordinario di Geografia – Università di Genova) e Ferruccio Sansa (Giornalista de Il Fatto Quotidiano)

MOBILITA’ 2015/2016

E’ stato appena sottoscritto il CCNI sulla mobilità per l’anno scolastico 2015/2016.
L’amministrazione intende emanare domani l’ordinanza applicativa e al fine di poter assicurare l’ attuazione del previsto piano di assunzioni, prevede temini estremamente ridotti per la presentazione on line delle domande del personale docente che sono fissati dal 26 FEBBRAIO al 16 MARZO 2015.
A seguito delle richieste pressanti di tutte le OOSS l’Amministrazione si è impegnata a valutare la possibilità di prevedere una brevissima proroga.
Tempi più distesi per il personale ATA: dal 18 MARZO AL 15 APRILE 2015.

Domanda part time a.s 2015/2016

Trasformazione del rapporto di lavoro del personale della scuola da tempo pieno a tempo parziale e viceversa. Termini e modalità di presentazione delle domande.

La trasformazione del rapporto di lavoro da tempo pieno in rapporto di lavoro a tempo parziale (part-time) del personale della scuola a tempo indeterminato è disciplinata da : L.662/96 (art. 1 – c.59), con le modifiche di cui all’art. 73 della L.133/08; O.M. 446/97, successivamente integrata e modificata dall’ O.M. 55/98; nonché dal C.C.N.L. del comparto scuola sottoscritto il 29-11-07 per il quadriennio giuridico 2006-09 (art. 39 per il personale docente – art. 58 per il personale ATA) e dal D.L.gs 25-02-00, n°61 (art.9).

  •  Il termine per la presentazione delle nuove domande scade il 15 marzo 2015 ( vale la data di assunzione a protocollo della scuola ).
  • Il personale già titolare di contratto part-time da almeno un biennio, che intende chiedere il rientro a tempo pieno dal 1° settembre 2015, deve produrre specifica domanda entro il 15 marzo 2015. La mancata richiesta del rientro è considerata una conferma del rapporto di lavoro a tempo parziale.
  • Il personale che intende modificare l’articolazione della prestazione del servizio, cioè il numero delle ore settimanali o il tipo, orizzontale/verticale,deve presentare formale richiesta, tramite il dirigente scolastico entro il 31 maggio 2015.

 Il termine ultimo per la presentazione della richiesta di revoca delle nuove domande part-time è fissato rispettivamente:

  • per il personale docente al 31 maggio 2015
  • per il personale ATA al 30 giugno 2015

Corsi di formazione sostegno

     Corsi di formazione per il conseguimento della specializzazione per le attività di sostegno riservati al personale docente in esubero – conferma disponibilità.

  Nell’imminenza dell’avvio dei Corsi di formazione di cui all’oggetto, si comunica che L’USR  ha provveduto a stilare gli elenchi provvisori dei partecipanti ai corsi di formazione per il conseguimento della specializzazione per le attività di sostegno riservati al personale docente in esubero – esercizi finanziari 2012, 2013, 2014.

     I corsi saranno attivati a cura dell’Università degli Studi di Genova, con modalità che saranno comunicate dall’Ateneo. Al fine di organizzare rapidamente i corsi, il personale che aveva presentato istanza è tenuto a confermare la propria disponibilità a partecipare, compilando la .

LISTE RSU: UN GRAZIE A CHI SI È CANDIDATO PER LA CISL.

Alle migliaia di persone che hanno scelto di candidarsi per la Cisl Scuola rivolge un ringraziamento a nome dell’organizzazione il segretario generale Francesco Scrima.
********
Un grazie veramente sentito alle migliaia e migliaia di persone che hanno voluto candidarsi nelle liste della Cisl Scuola per il rinnovo delle RSU e a quanti, in vario modo, saranno in campo nei prossimi giorni per dare forza e sostegno alla nostra organizzazione nella competizione elettorale.
Tantissime donne e uomini, che rendono ogni giorno viva e presente la nostra scuola in ogni angolo d’Italia, danno col loro impegno in prima persona una testimonianza che è anzitutto di grande valore civile. Perché non è così diffusa, nei tempi che viviamo, la disponibilità a mettere in comune le proprie attese, i propri interessi, a declinare il proprio vissuto professionale in una dimensione che sia insieme di condivisione e di solidarietà.
Battersi perché i propri diritti si affermino insieme a quelli degli altri, sapere che le tutele individuali si rafforzano se sostenute da un’azione che punta a traguardi di interesse e bene comune, sono le radici della nostra cultura e del nostro agire sindacale. Chi si rende disponibile a sacrificare una parte del suo tempo per svolgere compiti di rappresentanza, confronto e contrattazione, fa di questi principi una realtà praticata e non solo declamata. Si mette al servizio di quanti sono ogni giorno al suo fianco nel luogo di lavoro, accredita l’idea più bella e più vera del sindacato, si fa antidoto ai rischi di deriva burocratica sempre presenti in ogni organizzazione.
Mai come in questi giorni, quando si tirano le prime somme della grande fatica cui si sono sottoposte le nostre dirigenze territoriali, si percepisce quanto sia stata giusta e lungimirante la scelta fatta dalla Cisl di valorizzare fortemente la presenza attiva sui luoghi di lavoro, spostando verso la cosiddetta “prima linea” il baricentro della sua azione.
Ma le migliaia di donne e uomini oggi attivamente impegnati nella campagna elettorale (con la proprio candidatura, o ricoprendo i ruoli richiesti da una macchina elettorale estremamente articolata, presente in ognuna delle 8.500 scuole in cui si voterà dal 3 al 5 marzo) sono anche la dimostrazione viva e concreta di come possa realizzarsi una partecipazione che non si limita solo a esprimere, se e quando richiesta, una propria opinione. Ci insegnano, e insegnano a tutti, che cosa significhi fare “azione sociale” e ci indicano quanto valga, nel dare significato, sostanza e solidità al tessuto della nostra democrazia, il loro modo di muoversi insieme, di dialogare, di aggregare, di costruire rappresentanza.
Al ringraziamento sentito e sincero si aggiunge l’impegno della Cisl Scuola, ad ogni livello, ad assicurare il massimo supporto a tutte le candidate e a tutti i candidati per quanto potrà loro essere utile nella campagna elettorale; supporto che continuerà dopo il voto per quanti risulteranno eletti e troveranno nelle nostre strutture, a partire da quelle territoriali, un solido e affidabile punto di riferimento e sostegno alla loro azione in termini di informazione, formazione, consulenza e documentazione.
E adesso al lavoro, tutti insieme, nelle settimane che ci separano dal voto, per confermare anche sul piano elettorale la forza e il prestigio che ci derivano dall’essere, da tanti anni, il sindacato col più alto numero di iscritti nel mondo della scuola.
Buona campagna elettorale, facciamo crescere insieme la Cisl Scuola.

Roma, 6 febbraio 2015

Francesco Scrima, segretario generale Cisl Scuola

Campagna RSU 2015: 3-4-5 marzo.

A marzo 2015 si voterà  in tutte le scuole per rinnovare la RSU (Rappresentanza Sindacale Unitaria).

Le elezioni si svolgeranno dal 3 al 5 marzo. Gli organismi eletti (RSU), formati da 3 componenti negli istituti che hanno fino a 200 unità di personale (docente, educativo e ATA), e da 6 in quelle che superano i 200 addetti, sono soggetti delle relazioni sindacali nell’ambito della scuola (informazione preventiva e successiva, contrattazione), insieme ai sindacati firmatari del CCNL, avendo come interlocutore il Dirigente Scolastico.

Gli esiti delle votazioni concorrono a determinare in ambito nazionale, insieme al dato associativo, la rappresentatività delle diverse sigle sindacali.
La CISL SCUOLA partecipa con proprie liste alla competizione elettorale.

image