Domanda Part time

La domanda, la cui scadenza è fissata per il 15 marzo, deve essere presentata, per il tramite del Dirigente scolastico della scuola di servizio, all’Ambito Territoriale di Genova.
Il part time dura due anni scolastici. Il contratto di variazione del rapporto di lavoro ha decorrenza dal 1° settembre. Al termine dei due anni non è necessaria alcuna richiesta di proroga se si decide di proseguire il rapporto di lavoro part time.
Tre sono le possibili richieste:

  • personale già titolare di contratto part-time da almeno un biennio, che intende chiedere il rientro a tempo pieno dal 1° settembre . La mancata richiesta del rientro è considerata una conferma del rapporto di lavoro a tempo parziale.
  • personale che intende modificare l’articolazione della prestazione del servizio, cioè il numero delle ore settimanali o il tipo di servizio in orizzontale o verticale.
  • personale che richiede per la prima volta la trasformazione del contratto da tempo pieno a tempo parziale.

Elezioni RSU 2018

Candidati con la Cisl Il 17, 18 e 19 aprile 2018 si vota per il rinnovo delle Rappresentanze Sindacali Unitarie in tutte le scuole del nostro Paese.

La RSU svolge un ruolo fondamentale: rappresenta le lavoratrici e i lavoratori sul posto di lavoro e li tutela collettivamente. Può controllare e difendere il contratto, determinare un’equa e trasparente attribuzione delle risorse e contribuire a rendere migliore il proprio lavoro e quello degli altri.

  • Candidarsi per diventare una RSU significa essere protagonista del tuo lavoro. Significa confrontarsi per difendere in prima persona i tuoi diritti e quelli di chi lavora con te.
    In ogni lista possono essere presenti candidate e candidati appartenenti sia all’area del personale docente che del personale ATA o educativo, senza alcuna distinzione (una lista può anche essere composta solo da personale ata o solo da docenti)
  • Può candidarsi chi è in servizio nell’istituto con un contratto a tempo indeterminato o a tempo determinato di durata annuale o fino al termine delle attività didattiche
  • Per candidarsi non è richiesta obbligatoriamente l’iscrizione a un sindacato

Scegli di contare e fai la differenza: candidati nelle nostre liste.

Concorso docenti abilitati

E’ stato pubblicato in data 16 febbraio il bando per il concorso dei docenti  2018 riservato agli abilitati e specializzati per il sostegno. E’ ammesso a presentare l’istanza:

  • il candidato in possesso di specifica abilitazione all’insegnamento e, nel caso di domanda ai fini del sostegno, anche dello specifico titolo di specializzazione, conseguiti entro il 31/05/2017;
  • il candidato insegnante tecnico-pratico purché iscritto nelle graduatorie ad esaurimento oppure nella seconda fascia di istituto, alla data del 31 maggio 2017; l’ITP potrà inoltre partecipare al concorso per posti di sostegno purchè iscritto nelle graduatorie ad esaurimento oppure nella seconda fascia di istituto alla data del 31/05/2017 e in possesso di un titolo di specializzazione conseguito entro il 31/05/2017. Per altre informazioni Accedi alla pagina del MIUR
    Le domande online, si potranno presentare dalle ore 9.00 del 20 Febbraio alle ore 23,59 del 22 Marzo 2018. Domanda di partecipazione, termine, contenuto e modalità di presentazione.

Nuove regole per malattia e visite fiscali

Il 13 gennaio entreranno in vigore le nuove regole in merito a malattia e visite fiscali, come previsto dal decreto Madia dello scorso ottobre e pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 29/12/2017.
L’art.3 del decreto fissa le fasce orarie in cui i lavoratori devono mantenere reperibilità per la visita fiscale, ovvero dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 18, domenica e festivi compresi.
L’art.4 del decreto riporta che sono esclusi dall’obbligo di rispettare le fasce di reperibilità i dipendenti per i quali l’assenza è riconducibile ad una delle seguenti circostanze:
a) patologie gravi che richiedono terapie salvavita;
b) stati patologici sottesi o connessi alla situazione di invalidità’ riconosciuta, pari o superiore al 67%
c) causa di servizio riconosciuta che abbia dato luogo all’ascrivibilità della menomazione unica o plurima alle prime tre categorie della Tabella A allegata al decreto del Presidente della Repubblica 30 dicembre 1981, n. 834, ovvero a patologie rientranti nella Tabella E del medesimo decreto.

Estesa al 2017/18 la validità delle “vecchie” graduatorie di III fascia ATA

Con decreto Miur prot. n. 947 del 1°.12.2017 la ministra Fedeli ha prorogato – per il personale ATA supplente – la validità delle graduatorie di circolo e istituto di terza fascia del triennio precedente (2014/15, 2015/16 e 2016/17): dette graduatorie conserveranno, pertanto, la loro efficacia fino alla fine del corrente anno scolastico, 2017/18.
Il provvedimento si è reso necessario per l’elevato numero di domande pervenute concernenti la procedura di costituzione delle “nuove” graduatorie: la loro lavorazione renderà impossibile la pubblicazione delle stesse “in tempi ragionevolmente brevi e certi”. Le nuove graduatorie copriranno, di conseguenza, gli anni scolastici 2018/19, 2019/20 e 2020/21.Il Miur ha emanato, in data 5.12.2017, la nota applicativa di quanto stabilito dal su indicato decreto.

Concorso Docenti Abilitati 2018

La Ministra dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Valeria Fedeli, ha firmato ieri sera il decreto con le modalità di svolgimento del prossimo concorso per il reclutamento di docenti di scuola secondaria aperto a chi è già in possesso di abilitazione e finalizzato al reclutamento a tempo indeterminato del personale docente della scuola secondaria di primo e secondo grado. La procedura concorsuale è riservata:
1) ai docenti in possesso del titolo di abilitazione all’insegnamento nella scuola
secondaria di primo e secondo grado ovvero in aggiunta al titolo abilitante, del titolo
di specializzazione sul sostegno per i medesimi gradi di scuola conseguita alla data
del 31 maggio 2017.
2) agli insegnanti tecnico pratici che alla data del 31 maggio 2017 risultino iscritti nelle
GAE oppure nella II° fascia delle graduatorie di istituto. Possono altresì partecipare
al concorso per posti di sostegno purché in possesso del titolo di specializzazione.
SONO AMMESSI CON RISERVA:
1) I docenti che conseguono il titolo di specializzazione entro il 30 giugno 2018
nell’ambito di procedure già avviate entro il 31maggio 2017. Possono partecipare
altresì al concorso per posti di sostegno purché in possesso della relativa
specializzazione.
2) I docenti che hanno conseguito il titolo di abilitazione o la specializzazione su
sostegno all’estero entro il 31 maggio 2017 purché abbiano presentato la relativa
domanda di riconoscimento alla Direzione Generale Ordinamenti del MIUR entro la
data di presentazione della domanda di partecipazione al concorso
3) docenti abilitati/specializzati per effetto di provvedimenti giudiziari non definitivi. I
diritti attinenti alla procedura concorsuale si perfezioneranno in esito al
procedimento giudiziale definitivo.