Domanda PART-TIME

Trasformazione del rapporto di lavoro del personale della scuola da tempo pieno a
tempo parziale e viceversa. Anno scolastico 2020 – 2021.

Termini e modalità per la presentazione delle nuove domande: 15 marzo 2020 (vale la data di assunzione a protocollo della scuola).
Il personale già titolare di contratto part-time da almeno un biennio, che intende chiedere il rientro a tempo pieno dal 1° settembre 2020, deve produrre specifica domanda
entro il 15 marzo 2020. La mancata richiesta del rientro è considerata una conferma del
rapporto di lavoro a tempo parziale.
Il personale che intende modificare l’articolazione della prestazione del servizio, cioè il
numero delle ore settimanali o il tipo, orizzontale/verticale, deve presentare formale richiesta, tramite il dirigente scolastico entro il 31 maggio 2020.
Il termine ultimo per la presentazione della richiesta di revoca delle domande è fissato
rispettivamente :

  • per il personale docente : 31 maggio 2020
  • per il personale ATA : 30 giugno 2020
    Successivamente a tali date non saranno accolte richieste, benché motivate.
    (vale la data di assunzione a protocollo della scuola).
    Le domande di nuovo part time, modifica e rientro a tempo pieno devono essere
    compilate in ogni parte, utilizzando i seguenti modelli:
  • Richiesta nuovo part time
  • Richiesta modifica part time
  • Richiesta rientro a tempo pieno

Concorso ordinario Infanzia_Primaria

I requisiti d’accesso del concorso: Bozza del Bando

Posti comuni

  • laurea in Scienze della formazione primaria oppure
  • diploma magistrale  con  valore  di  abilitazione  e  diploma sperimentale a indirizzo linguistico, conseguiti presso gli  istituti magistrali, o analogo titolo di abilitazione conseguito all’estero  e riconosciuto in Italia ai sensi della normativa vigente,  conseguiti, comunque, entro l’anno scolastico 2001/2002.
  • analogo titolo conseguito all’estero e riconosciuto dal Miur

Per i posti di sostegno è necessario essere in possesso, oltre ad uno dei titoli suddetti, del titolo di specializzazione sul sostegno conseguito  ai  sensi  della  normativa vigente o di analogo titolo di specializzazione conseguito all’estero e riconosciuto in Italia ai sensi della normativa vigente.

Sono ammessi con riserva  coloro  che,   avendo   conseguito all’estero i titoli di cui alle lettere a) e b) del comma 1 e di  cui al comma 2,  abbiano  comunque  presentato  la  relativa  domanda  di riconoscimento alla Direzione generale per gli ordinamenti scolastici.

Il decreto scuola ha ampliato i requisiti di accesso, permettendo la partecipazione con riserva dei docenti TFA sostegno. Programmi e decreti

Concorso ordinario scuola secondaria

La Bozza del decreto prevede che i candidati concorrano per un’unica regione e per una sola classe di concorso, distinta per il primo e il secondo grado, nonché per il sostegno.

Quattro le procedure attivate:

1) per la scuola secondaria di I grado per una sola Classe di concorso;

2) per la scuola secondaria di II grado per una sola Classe di concorso;

3) per i posti di sostegno della scuola secondaria di I grado;

4) per i posti di sostegno della scuola secondaria di II grado.

Tabella Titoli

Programmi

I posti a concorso verranno banditi in base al fabbisogno regionale e alle classi di concorso in cui c’è necessità di organico.

Posti comuni

Per accedere ai posti comuni bisogna essere in possesso di almeno uno tra i seguenti titoli:

  • abilitazione specifica sulla classe di concorso;
  • laurea (magistrale, a ciclo unico o diploma di II livello di alta formazione artistica, musicale o coreutica, oppure titolo equipollente o equiparato riconosciuto e coerente con le classi di concorso vigenti alla data di indizione del concorso e 24 CFU nelle discipline antropo-psico-pedagogiche e nelle metodologie e tecnologie didattiche;
  • abilitazione per altra classe di concorso o altro grado di istruzione in possesso dei titoli di accesso alla classe di concorso.

Possono partecipare al concorso senza conseguire i 24 CFU coloro i quali siano in possesso di abilitazione per altra classe di concorso o per altro grado di istruzione, pur avendo un titolo di accesso alla classe di concorso ai sensi della normativa vigente.

Posti di insegnante tecnico-pratico

Per i posti di insegnante tecnico-pratico la normativa vigente richiede il possesso del diploma, ma dal 2024/2025 sarà necessario uno dei seguenti requisiti:

  • abilitazione specifica sulla classe di concorso;
  • laurea o diploma dell’alta formazione artistica, musicale e coreutica di primo livello, oppure titolo equipollente o equiparato, coerente con le classi di concorso vigenti alla data di indizione del concorso, e 24 CFU nelle discipline antropo-psico-pedagogiche e in metodologie e tecnologie didattiche.

Posti sul sostegno

I titoli necessari per accedere ai posti di sostegno sono:

  • i requisiti sopraelencati (abilitazione o laurea + 24 Cfu);
  • specializzazione sul sostegno.

Concorso straordinario scuola secondaria

Concorso straordinario secondaria inviato al CSPI per il parere l’ultima bozza del bando del concorso secondaria. Tabella titoli

Potranno partecipare, al concorso scuola straordinario, i docenti in possesso dei seguenti requisiti:

  • almeno tre anni di servizio nella scuola secondaria statale (anche su sostegno) dal 2008/2009 al 2018/2019. Chi conclude la terza annualità nel 2019/2020 partecipa con riserva
  • uno dei predetti tre anni deve essere specifico, ossia svolto nella classe di concorso per cui si partecipa.
  • Potranno partecipare, anche se solo ai fini dell’abilitazione, i docenti che hanno maturato il servizio di tre anni nella scuola paritaria. Anche i docenti di ruolo che hanno tre anni comunque prestati, senza un anno specifico sulla classe di concorso, può partecipare ai soli fini abilitativi.

Per i posti di sostegno è necessario avere, oltre ai seguenti requisiti di servizio, la specializzazione sul sostegno.

Docenti neoassunti

Vi segnaliamo che Indire ha aperto l’Ambiente di supporto all’anno di formazione e prova per i docenti neoassunti e con passaggio di ruolo e per docenti in percorso annuale FIT anno 2019/2020.
All’ambiente online si accede tramite il sistema di autenticazione del sistema informativo del Ministero dell’Istruzione o tramite le credenziali “SPID” (Sistema Pubblico di Identità Digitale).
Per iscriversi, è quindi possibile inserire le credenziali già in proprio possesso

Permessi per il diritto allo studio 150h.

L’U.S.R. ha pubblicato l’elenco provvisorio per l’anno 2020, del personale docente della scuola dell’infanzia, della scuola primaria, secondaria di 1° e 2° grado, religione, del personale A.T.A, e del personale educativo con contratto a tempo indeterminato e determinato avente diritto o escluso dalla fruizione dei permessi per il diritto allo studio.

Proroga scadenza domanda pensione

Si comunica che il termine per la presentazione delle domande di cessazione da parte del
personale a tempo indeterminato docente, educativo, amministrativo, tecnico e ausiliario della scuola con effetti dal 1° settembre 2020 – già fissato al 30 dicembre 2019 con Decreto Ministeriale n. 1137 del 12 dicembre 2019 – è prorogato, con decreto in corso di emanazione, al 10 gennaio p.v.

Domanda cessazione dal servizio

Pubblicata dal MIUR la circolare per presentare la domanda di pensione per il prossimo anno per il personale Docente, educativo ed ATA. Il termine per la presentazione della domanda o della eventuale revoca è il 30 Dicembre.
Entro tale data si dovrà presentare tramite Polis-Istanze On Line la domanda di cessazione dal servizio e successivamente presso il nostro Patronato INAS la domanda all’INPS.

Pensioni Scuola 2020

In attesa che siano emanate dal MIUR le disposizioni in vista delle cessazioni dal servizio e del conseguente accesso al trattamento pensionistico con decorrenza 1° settembre 2020. La nostra struttura Cisl Genova-Tigullio ricorda ai propri iscritti che le domande saranno presentate come di consueto attraverso l’apposita funzione Polis-IstanzeOnLine e di voler a tal fine controllare ed eventualmente verificare le credenziali di accesso alla piattaforma. I nostri consulenti sono a disposizione per eventuali chiarimenti e assistenza.

Decreto contingente 150 ore

Il contingente relativo ai permessi per il diritto allo studio (150 h) per l’anno solare 2020 è:
proporzionalmente ripartito nel modo seguente

Personale Docente Numero Dotazione organica permessi concedibili
Scuola Infanzia 963 29
Scuola Primaria 3.533 106
Scuola secondaria di 1° grado 2.310 69
Scuola secondaria di 2° grado 3.558 107
Insegnanti Religione Cattolica 269 8
Personale educativo 23 1
Personale A.T.A. 2.560 77
Dotazione complessiva 13.216 397