Nuove modalità di gestione delle assunzioni dalle GPS.

Si è svolto il 3 agosto, l’incontro fra Sindacati e Ministero dell’istruzione convocato a seguito della richiesta di apertura del confronto sulla procedura automatizzata di conferimento delle nomine dalle GPS, utilizzate, oltre che per le supplenze di durata annuale o fino al termine delle lezioni, anche per le assunzioni con possibile successiva conferma in ruolo previste dall’art. 59 del decreto legge 73/2021. L’Amministrazione era rappresentata dal dott. Stefano Versari, Capo Dipartimento Istruzione. Rispondendo alle numerose richieste avanzate dalle Organizzazioni Sindacali, l’Amministrazione ha fornito una serie di precisazioni che di seguito si riportano

  1. Non è possibile separare le procedure riguardanti la presentazione delle domande per le supplenze ex art.59 D.L.73/2021 rispetto a tutte le altre supplenze ordinariamente previste, stante la necessità di rispettare rigorosamente i tempi programmati per la conclusione di tutte le operazioni, esigenza rappresentata dal Governo al massimo livello, alla quale il Ministero intende assolutamente corrispondere. L’attribuzione delle supplenze ai sensi dell’art.59 verrà comunque gestita separatamente e gli aspiranti interessati riceveranno la proposta di assunzione prima che sia dato corso all’attribuzione di tutte le altre tipologie di supplenza;
  2. gli uffici dovranno pubblicare le graduatorie corrette, nonché gli elenchi aggiuntivi, con adeguato anticipo rispetto ai termini di chiusura di presentazione delle domande;
  3. l’elenco delle disponibilità distinte per la fase ex art.59 e per le altre tipologie di supplenza dovrà essere pubblicato dagli uffici entro il 10 di agosto;
  4. l’Amministrazione prevede di aprire le funzioni il 5 di agosto e si è impegnata ad esaminare con la dovuta attenzione la richiesta avanzata da tutte le OO.SS. di concedere agli interessati più di dieci giorni di tempo per la presentazione delle istanze;
  5. le preferenze esprimibili da 100 passeranno a 150;
  6. giovedì 4 agosto i sindacati sono convocati per l’informativa sulla circolare sulle supplenze per l’a.s. 2021/22. Nel frattempo il Capo Dipartimento incontrerà i direttori di tutti gli Uffici Scolastici Regionali per fornire le indicazioni necessarie per la corretta gestione delle procedure.

La CISL Scuola e le altre organizzazioni hanno inoltre chiesto un nuovo incontro tecnico in modo da mettere a punto ulteriori precisazioni utili alla compilazione della domanda.
Alla luce di quanto emerso nell’incontro, le richieste avanzate trovano accoglimento solo parziale e restano pertanto non poche preoccupazioni a fronte della complessità che connota la nuova modalità di gestione delle assunzioni a tempo determinato.
Se la scelta di informatizzare le procedure può ritenersi opportuna e in linea di principio condivisibile, non può non preoccupare la ristrettezza dei tempi entro cui il nuovo sistema verrà introdotto, col pericolo di possibili intoppi e conseguenti disagi. Basta pensare che le supplenze da assegnare sono stimabili in oltre 150.000, per una platea di interessati che si aggira sulle 700.000 unità. Una situazione, come purtroppo ci insegnano recenti esperienze, nella quale il ricorso alle procedure informatiche, in teoria finalizzato a rendere un servizio migliore alle persone, rischia di trasformarsi in un groviglio confuso e inestricabile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *